RSS

Cambierò il modo di vivere degli italiani

10 Feb

L’automobile rende sedentari. E’ un ottimo modo di vivere, quello di andare in bicicletta. Col casco, targati e col bollo, ma in bicicletta.

Basta scaldarsi 10-12 ore al giorno! E il global warming?  D’ora in avanti 3 ore, massimo quattro.

Tre pasti al giorno sono decisamente TROPPI. La gente poi ingrassa e provoca spese sanitarie. Meglio un paio di hamburger da McDonalds.

Vacanze?

I giovani restano a casa di mamma e papà? Soluzione, tra un pò mamma e papà non avranno più la casa di proprietà ed il giovane potrà finalmente andare in subaffitto assieme a tre bengalesi a lavorare dieci ore al giorno per mantenere il subaffitto e i genitori senza casa!

La Pensione è un concetto sbagliato. E’ bello lavorare fino al giorno prima del proprio funerale.

 

Ma non solo Monti è intenzionato a riportarci alle sane abitudini di una volta (quando si schiattava a 30 anni), ma ha deciso anche di cambiare il modo di parlare degli italiani.

Dopo la Manovra Salva Italia ,quella che ha alzato le tasse, istituito la multa per la prima casa, ridotto la possibilità di uso del contante e inasprito le iene fiscali. Quella che prima della neolingua si chiamava Manovra Ammazza Tutti,  adesso è il turno della Ministra Severino che ci spiega come consentire ai detenuti di farsi l’ultimo anno e mezzo ai domiciliari invece che in carcere, non sia una manovra Svuota Carceri (che poi magari non è manco sbagliato svuotarle un pò) , ma una manovra Salva Carceri.

Sono arrivati due mesi fa e già hanno salvato l’Italia e le carceri italiane. Ho terrore di sapere a cosa toccherà essere “salvato” da questi qua.

 

 

 

 

 

Annunci
 
12 commenti

Pubblicato da su 10 febbraio 2012 in cronaca

 

Tag: , , ,

12 risposte a “Cambierò il modo di vivere degli italiani

  1. Borderline Keroro

    10 febbraio 2012 at 18:15

    Eddai Libertyfighter, adesso esageri !
    Non vedi che Monti è l’uomo della provvidenza ? (Dove l’ho già sentita?)
    Egli è l’unto del Signore, atterrato tra noi villici atterriti per insegnarci come stare al mondo.
    E in cambio, in fin dei conti, cosa chiede? Un tozzo di pane.
    Ma non lo sai che super Mario (bros) è anche preside della Boccaloni?
    E inoltre ha un sacchetto di pubblicazioni, e ben 1 (leggasi “una”) citazione?
    Egli ci porterà fuori dalle secche, in pratica dove non si tocca, fornendoci una ciambella di piombo cui restare aggrappati.
    Sarà lui a salvare il sistema finanziario e l’Itaggglia.
    Con i soldi nostri,è vero, ma in questi frangenti vorrai mica sottilizzare.
    Sta salvando lo Stato ! Sta salvando le Banche ! Voglio dire prendi Unidebit: cos’ha fatto 48 miliardi di buco? E vorrai mica rognare se ti leva una topaia da 150-200’000 euri!
    Che poi è una rottura di palle e te la continuano a tassare, meglio donarla a Monti.
    Che vivere all’aperto è tutta salute.
    Abbiamo il governo dei piagnoni, con la tizia che ha la famiglia ben sistemata all’Università (questi manco lo accetterebbero un posto alle superiori, figurarsi alle medie) ma piange tanto tanto (sanguinerà il cuore anche a lei) per dover dissanguare gli Italiani.
    Ma che vadano a cagare sulle ortiche.
    Intanto oggi super Mario (bros) incassa i complimenti di Obama, e la copertina sul Time.
    E la stima della premiata ditta Sarkò & Merkè, stima che un anno fa era riversata sulla Grecia che finalmente cominciava ad andare nella giusta direzione (quella del default). Tutta moneta più falsa dell’€. Stiamo messi bene, e fra qualche mese saremo ai livelli di Atene.
    Ma che ri-vadano a cagare sulle ortiche.

    (Mi chiedo da tempo questa cosa: ma se i professori sono p.d.m., come si può pretendere che l’Università italiana insegni qualcosa di buono?)

     
  2. libertyfighter

    11 febbraio 2012 at 12:00

    “Egli ci porterà fuori dalle secche, in pratica dove non si tocca, fornendoci una ciambella di piombo cui restare aggrappati”

    MITICA

    Purtroppo come al solito condivido la tua opinione.
    A proposito. Ho appena scoperto che la mia università è retrocessa al 430esimo posto nel mondo… Causa parentopoli…
    Che disgusto.

     
  3. IL CRONISTA

    11 febbraio 2012 at 12:19

    Sono in piena sintonia col post e coi commenti. Monti e i suoi sono riusciti a farci capire che il vero peso della società siamo noi, comuni cittadini, non appartenenti a nessuna casta…
    Ciao

     
  4. lupettoblu

    11 febbraio 2012 at 21:31

    la sobrietà per decreto ministeriale… per dirla con schettino: vabbuò 😀

     
  5. libertyfighter

    11 febbraio 2012 at 23:19

    Più che sobrietà è “povertà”. L’unica cosa che può garantire un decreto ministeriale.

     
  6. FP

    12 febbraio 2012 at 23:56

    STORIA TRISTE E PURTROPPO VERA (triste, tristissima come Monti)

    Ieri ho incontrato un falegname, per chiedergli un preventivo. Mi sono rivolto a lui perchè devo fare un lavoro piccolo ma comp0licato, che non all’IKEA non riescono a risolvere.
    Si tratta di una persona che incarna la sua maestria. Ha un’esperienza sconfinata nel suo settore, lavora con le tecniche di un tempo, è un mago nell’abbinamento di creatività e soluzioni tecniche innovative. Dopo avermi mostrato con orgoglio tente sue realizzazioni mi ha confidato che il mese scorso l’Agenzia delle Intromissioni gli ha dato un riconoscimento inaspettato: 80.000 euro di multe varie. 120.000 lli ha rimediati un altro nostro amico che ha comprato un negoxzio con i soldi del padre (secondo il redditometro non se lo poteva permettere) e 250.000 un mese fa altro imprenditore dell’allumino non congruo con gli studi di settore che infatti ha mandato tutti a cagare, compresi 16 operai che ora sono a spasso.Come farà appena può il falegname. Vorrebbe dedicarsi alla sua passione, alla pesca, tuttavia quest’anno non metterà a mare la sua barchetta, perchè il motore supera i 25 CV e va nel redditometro. Guai. Oltre a fargli passare la voglia di lavorare gli hanno fatto passare anche la voglia di divertirsi. E’ così che il nostro Monti vuole cambiare l’Italia, facendoci diventare tutti sobriamente tristi come lui!
    Si ebbene, vuole farci rinascere nuovamente a sua immagine e somiglianza, cioè sobri e tristi. Questo spirito di tristezza mittel-europea ideologicamente curva agli ordini del potere della nomenclatura benpensante. Venga avanti l’IKEA, è bene che la figlia del falegname vada a fare la cassiera dove la sua intelligenza creativa, anzichè essere alimentata dalla tradizione e dall’entusiasmo di famiglia, sarà annichilita dall’inquadramento dei turni in divisa giallo-blu.
    Vi siete mai chiesti perchè noi italiani siamo sempre stati un po’ sopra agli altri, perchè avevamo il più alto tasso di benessere (privato), perchè le nostre città nel corso dei secoli sono state sempre un esempio di arte e bellezza? Perchè siamo un popolo individualista. Uso la stessa espressione usata da chi dispezza questa nostro (direi anche insufficiente) individualismo. Perchè ormai anche i bambini a scuola vengono ideologizzati al socialismo e inorridiscono a questa parola. Dobbiamo stare attenti ai nostri figli che sono delle vere e proprie spugne imbevute di concetti del regime: a mia figlia dico: – guarda, che l’amore e la solidarietà nessuno te le vieta perchè si tratta sempre di scelte individuali… Guarda che lo stato non “ama”, sono gli uomini che dimostrano amore… Guarda che l’amore non si può delegare allo stato, neanche pagando le tasse: devi rimboccarti le maniche, devi farlo tu se lo vuoi, senza imposizioni, perchè come Gesù ci ha insegnato l’amore comporta dei sacrifici per la persona, una scelta libera e soprattutto un incontro diretto e personale con il tuo prossimo, non con un “cittadino” sconosciuto…E soprattutto quella solidarietà e socialità di cui si riempiono la bocca ex comunisti e liberal-socialisti e catto-socialisti deve essere amore, un amore che non odia, che non è invidioso… Un amore così grande che ama la libertà, così come Gesù stesso ha fatto, amando, nella loro libertà, anche coloto che lo crocifiggevano. –
    A proposito di amore “statalista”, il falegname mi ha anche raccontato che prima di me è andato un altro a chiedergli un preventivo una persona che ha subito puntualizzato di volere esigere la fattura, “perchè tanto si sa che voi fate il nero”. Il falegname non si è offeso e ma gli ha fatto notare che l’IVA la paga l’acquirente… e a me poi ha detto in dialetto che “il fesso se lo mette in c. da solo”. Ecco, applicando questa perla della saggezza popolare ho capito come il grande scienziato Monti, il grande saputone vorrebbe cambiare l’Italia: da popolo di liberi e creativi vuole farci diventare un popolo di fessi e tristi.
    Beh mi permetto di ricordare al signor M. un’altra perla della saggezza, di stampo napoletano: “L’omme tropp sapute addeventa scassacazz e fessa!”

     
  7. libertyfighter

    13 febbraio 2012 at 15:24

    Difatti, quando arriva lo stronzo che chiede la fattura, io risponderei sempre così:

    “Per il lavoro, io voglio X euro NETTI, poi decidi tu come pagarmi. Chiaro che partendo da X euro netti, a questi aggiungiamo il 35% di IRPEF e il 25% di IVA.”
    Vuoi pagare anche il lordo? E chi sono io per impedirtelo? Paga tutto ciò che vuoi.

     
  8. Borderline Keroro

    14 febbraio 2012 at 16:51

    “L’omme tropp sapute addeventa scassacazz e fessa!”
    Questa è da incorniciare.
    Lo sapevo che i Napoletani sono di una saggezza incredibile!
    Delinquenti! Vogliono farmi morire dal ridere!

    Certo che certi imprenditori dovrebbero far sentire i discorsi degli agenti della riscossione anche ai loro dipendenti, che possono così farsi un’idea di come gira questa baracca.
    E magari procedere a dare alcune spiegazioni pratiche ai mafiosi legalizzati.
    Teniamo duro, mi sa che non manca poi tantissimo a che l’Italia salti, perché a furia di tirare la corda …

     
  9. libertyfighter

    14 febbraio 2012 at 18:35

    Aspetta che si presenti la Finanza a chiedere il Pizzo in Campania e in Sicilia. Poi mi faccio delle risate.

     
  10. FP

    15 febbraio 2012 at 13:43

    Caro liberty… come faccio a chiamarti?

     
  11. libertyfighter

    15 febbraio 2012 at 14:27

    @FP
    Beh, puoi cominciare scrivendomi sulla mia mail
    antikitera2005
    su hotmail.com

     
  12. FP

    15 febbraio 2012 at 16:05

    ok.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: