RSS

I quattro dell’ Ave Maria. O del Requiem

28 Giu

Come ampiamente previsto, le stime della contrazione del PIL fatte a marzo, si sono rivelate MOOOLTO conservative, per non dire, completamente sballate, e da un -1.3, siamo arrivati già a -2.4. Avevo stimato almeno il doppio, ma siamo solo a Giugno e sono curioso di vedere, se mai ci arriveremo, il consuntivo a fine 2012.

La Confindustria, per la prima volta ci comunica che i danni al tessuto produttivo sono equivalenti a quelli di una guerra. Danni causati da sua entità Terza e Sconosciuta “Crisi economica”. Che un pò come la peste nera ai tempi di Boccaccio, arrivava e mieteva stragi. Di chi era la colpa della Peste? Di nessuno. Sono batteri che girano.

Così la Crisi Economica. Esiste come entità dotata di vita propria. E’ probabilmente emanazione diretta di Dio, come le piaghe d’Egitto.

Al limite, ma proprio al limite, qualora l’ipotesi immanente e quella divina fossero scartate, la colpa della Crisi economica, va ricercata nei porci bastardi che si rifiutano di pagare le quattro buckingham palace di Napolitano, i camminatori Palermitani, i contatombini Palermitani, i contatori di contatombini Palermitani, la salerno/reggiostocazzo, i contributi al fotovoltaico non funzionante, gli stipendi del governatore della Lombardia che sono solo un paio di volte quelli di Obama e quant’altro.

Sempre colpa di qualcun altro. Meglio se al di fuori dell’umanità.

Certo il pensiero che in uno Stato che paga ciò che ho elencato prima, si abbia un disavanzo tra uscite ed entrate e che questo abbia provocato un debito enorme, come in qualsiasi ambito della vita reale, è un pensiero troppo troppo difficile da concepire. Come il fatto che cercare di chiudere il disavanzo aumentando le entrate ma continuando a pagare le quattro buckingham palace, i camminatori, i contatombini, i conta-contatombini, i mega stipendi e quant’altro, sia fuori dalla realtà.

Non è che l’Italia affonda perché nessuno ha ritorni economici dall’investire in questo paese, nessuno ha ritorni economici dal lavorare in questo paese, il paese non affonda affatto perché tu lavori e i tuoi soldi  servono a raggiungere i fini degli altri. No. L’Italia è un fantastico paese, dove tutti vorrebbero venire ad investire, ma per colpa dei Tedeschi brutti che non vogliono l’Eurobond, stiamo affondando. O al limite, a causa della cattiveria del dio del primo testamento che ci ha mandato le piaghe.

E io mi devo obbligatoriamente gonfiare le palle ascoltando mentecatti che mi spiegano che “alla Germania sta bene così perché “il valore del lavoro in .Germania aumenta rispetto a quello italiano”. E questo sarebbe colpa della mancanza della “condivisione del debito“. Se da bambino mi avessero detto che avrei dovuto sentire questi termini del cazzo…..

Condivisione del debito. Io spreco e tu paghi. Quindi è la mancanza di Eurobond che fa si che si lavori meglio in Germania che in Italia. Non è perché magari, in Germania nessun tribunale si sogna di obbligare aziende a riassumere gente sindacalizzata FIOM, non è perché in Germania nessuno obbliga chi ha 11 dipendenti ad assumere un sindacalista che non produrrà un cazzo di bullone in tutta la sua vita.

Non è perché in Italia si decide che il 7% dei dipendenti deve avere la qualifica di DISABILE, per legge.

Non è perché per spostare le merci da Macerata a Frosinone ci vuole il doppio del tempo e il triplo dei soldi di quelli necessari per spostarle da Amburgo a Francoforte. No.

No signori miei, il lavoro in Germania vale di più, è più produttivo, perché gli stronzi tedeschi, non condividono il debito. Non vogliono gli Eurobond.

E sono giorni, ormai mesi, che la stampa italiana, grattugia i miei testicoli con strali contro la Merkel che non ci vuole trattare da accattoni quali “siamo”. Siamo tra virgolette, perché se lor signori della stampa, della politica e del regno del sussidio si sentono accattoni, ciò non significa che mi ci senta io o che voglia essere rappresentato come tale.

A casa mia i soldi si sono sempre guadagnati e non si sono mai chiesti con la carità. E vorrei continuare a farlo. In questa nazione o in un’altra.

Adesso, in questi due giorni, 3 dementi e una “culona inchiavabile”,  stanno facendo uno dei classici meeting “salva euro”, a base di caviale e champagne, ostriche e aragoste, nel quale, se tutto va bene, lasceranno tutto come è, se tutto va male, prenderanno qualche idea sbagliata e la imporranno a diversi milioni di innocenti esseri umani. Perché di quei quattro, compresa la Merkel, che comunque dice cose più sensate, neanche uno ha la minima idea di cosa sia la crisi economica, delle cause che la producono e quindi delle soluzioni da prendere. Non ne sanno nulla.

Se prendono qualche decisione, qualunque essa sia, abbiate fiducia che sarà il Requiem per la vostra prosperità residua.

Qualcuno queste cose deve pur dirvele. Siccome nei giornali e nei telegiornali leggete e sentite solo stronzate di ricercatori associati a cattedre di economia politica, il compito di dirvi la verità, me lo prendo io.

Anche se, riallacciandomi al post precedente, faccio mia la citazione di Leopardi pubblicata da Sasà:

Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perché ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina. In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi.

Annunci
 

Tag: , , , ,

2 risposte a “I quattro dell’ Ave Maria. O del Requiem

  1. Borderline Keroro

    2 luglio 2012 at 14:45

    è che, non c’è molto da commentare. Chettedevodì.

     
  2. libertyfighter

    2 luglio 2012 at 20:39

    E che vuoi commentare…. na depressione cosmica l’Italia dei Bocchinari…

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: