RSS
Immagine

Nel paese della libertà di pensiero: questo calciatore ha il DASPO

28 Nov

 

 

 

 

 

 

 

Pietro Arcidiacono, calciatore del Cosenza, è stato punito con il DASPO per la maglietta che vedete nell’immagine. Il DASPO come forse saprete è una ordinanza restrittiva della libertà personale, che impedisce a chi vi è sottoposto di accedere alle competizioni sportive. Essendo anche calciatore, gli è comunque concesso di giocare le partite, ma non può andare in tribuna. Tutto questo per 3 anni.

La sua colpa è essere convinto che Speziale non sia il colpevole dell’omicidio dell’ispettore capo di polizia Raciti,  in occasione del derby col Palermo del 2 febbraio 2007.

Pare che non sia più concesso dubitare dell’operato delle istituzioni. Corsi e ricorsi storici: succedeva nell’URSS, nella DDR, nella Romania di Ceaucescu, nella Jugoslavia di Tito, nel Terzo Reich e nel fascismo mussoliniano. Anche ovviamente sotto Santa Romana Chiesa, fino a che ha avuto il potere temporale.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 28 novembre 2012 in cronaca, diritti

 

Tag: , , , , , , ,

Una risposta a “Nel paese della libertà di pensiero: questo calciatore ha il DASPO

  1. Borderline Keroro (@BorderKeroro)

    4 dicembre 2012 at 10:35

    Pensa che io il DASPO lo darei a certi presidenti e ai loro amichetti Abete, Sandulli, Palazzi e Petrucci.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: