RSS

Riflessioni sulla Sinistra

18 Giu

Non vorrei che qualche ardito potesse prendere questo articolo come una difesa di Silvio Berlusconi. Questo articolo è solo a ricordare sempre quali sono quelli moralmente superiori.

Berlusconi è un puttaniere.

Loro invece no

Berlusconi, secondo alcuni geniali personaggi, si sarebbe trombato una minorenne, la quale ha sempre negato. Loro invece vanno solo con le quarantenni. In questo caso però a differenza di Ruby, le “quarantenni” in questione non negano, anzi. Qualcosa vorrà dire.

Berlusconi ovviamente, fa soltanto i suoi sporchi interessi di capitalista. Loro no. Loro hanno una banca,  ma non si può dire, perché se esce sui giornali si commette reato e si incolpa l’editore di un giornale, ma solo perché quell’ editore è Berlusconi, visto che questa è l’UNICA intercettazione telefonica uscita sui giornali per la quale si sia incriminato qualcuno per la fuga di notizie.

Eppure tutti i giorni io leggo intercettazioni telefoniche “sfuggite accidentalmente” dalle sedi preposte e finite sui giornali. Conosco un caso, dove non solo certe telefonate sono “sfuggite accidentalmente” e finite sui giornali, ma altre si sono “perse” nelle sedi opportune e mai arrivate a processo, salvo poi dover essere scovate dalla difesa a caro prezzo.

Conosco un caso dove la fuga di notizie si è spinta fino a pubblicare commenti su donne di spettacolo e mettere in crisi relazioni familiari.

In questo caso, le intercettazioni sono arrivate ai giornali e nessun giornale è stato incriminato per aver divulgato notizie riservate.

Non solo, in questo caso, dove peraltro in primo grado hanno decretato una “associazione a delinquere” formata da sole tre persone che non avevano alcuna possibilità di delinquere senza l’aiuto di altri, il tenore delle telefonate che avrebbero decretato la condanna non sono del tenore di quella che avete visto trascritta su youtube, nella quale si evince che LORO, sempre gli stessi, i paladini del bene pubblico, si stavano comprando una banca con l’aiuto delle coop. Sapete quelle altre aziende paraculate fiscalmente perché agiscono anche loro per il Bene Comune?   Si intravede poi un pericoloso “lui vuole lavorare con le coop” che sa un pò di chiara minaccia pregressa.

Eppure questa telefonata non deve finire sui giornali. Qui si applica la legge ovvio, quella legge che è sempre più applicata coi nemici e sbeffeggiata, non interpretata, con gli amici. Amici di chi poi, che per definizione la Magistratura non ha preferenze politiche?

Però vabbé, alla fine con la banca, visto che sono ottimi imprenditori, faranno degli utili e finalmente faranno il tanto sospirato bene comune.

Poi se casualmente e per colpa di Berlusconi, non dovessero fare utili, la soluzione che propongono è di sicuro funzionamento, perché “non sempre il “comune buon senso” è il metodo più adatto a risolvere situazioni difficili”, come ci dice il loro giornale di riferimento. Questa cagata la scrive tre mesi fa, mica un secolo fa.

Per inciso una simile frase, che lascia poi intuire la lucidità dell’articolo seguente, lascia PIENAMENTE COMPRENDERE, come abbiano l’idea che Economia e VITA DI TUTTI I GIORNI, siano cose completamente scorrelate e non un qualcosa di estremamente ben connesso e quasi sovrapponibile. Ma non solo, la loro teoria non è applicabile neppure a situazioni di economia familiare. Figurarsi applicarle su scala mondiale (Oh, ma lo stanno facendo da un bel pezzo). Se quando si accorgesse di aver finito i soldi, la massaia si desse all’acquisto compulsivo per “risollevare l’economia familiare” prenderebbe solo un sacco di calci dal marito, oltre a contribuire al fallimento familiare. Solo che il buon senso, quello FONDAMENTALE in economia, la induce a risparmiare e ridurre le spese. Questi ci vogliono far credere che se la “famiglia” è di 54M di componenti, la spesa compulsiva sia una soluzione.

Torniamo a noi.

Sono completamente coglioni in economia. Si gestiscono la Prostituzione di Giunta mentre a noi ci multano per la strada se solo le accostiamo.

Si scopano i bambini e per di più pure maschi mentre si fanno mantenere coi nostri soldi.

Si comprano le banche, le gestiscono, coi loro soldi oltre i voti, molto probabilmente ci comprano la Giustizia, le fanno fallire e poi scatenano i loro scagnozzi per convincerci ad indebitarCI NOI ancora di più.

Altrimenti il Forteto potrebbe chiudere….

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , ,

6 risposte a “Riflessioni sulla Sinistra

  1. pierino60

    22 giugno 2013 at 17:49

    Per fortuna non è una difesa di Berlusconi, dato che quanto a comprensione dell’economia è una chiavica come i politici di sinsitra, continua a dire che i consumi sono il vero motore dell’economia e che se avessimo una moneta nostra e potessimo stampare carta straccia a raffica tutti i problemi sarebbero risolti.
    Oppure che miracolosamente senza tagliare la spesa pubblica solo facendo il gioco delle tre carte di sostituire l’IMU sulla prima casa e l’aumento dell’IVA ( deciso votato e firmato nel 2011 dal SIlvio ) con altre tasse gli italiani siano così idioti da credere di avere più soldi.
    Lo so che non fa parte del vangelo austriaco ma ti dice qualcosa il concetto di EQUIVALENZA RICARDIANA ?
    O credi che la crisi sia solo PSICOLOGICA ?
    Se era così facile evitare di aumentare l’IVA adesso perchè il SIlvio l’ha deciso nel DPEF 2011 che ha deciso tutta la politica economica dal 2001 al 2014 e che qualche ignorante ha addebitato esclusivamente a Monti ?
    Monti ha l’unica colpa di avere fatto esattamente quello che il SIlvio aveva programmato.
    Per quanto riguarda poi i problemi che i comuni cittadini hanno nei loro rapporti con lo stato eccoti un buon esempio della genialità berlusconiana, una serie di provvedimenti degni della DDR scritti,. votati e FIRMATI da SIlvio nell’agosto 2011:
    http://www.fisco7.it/2011/10/nuovi-reati-tributari-cosa-e-cambiato-con-la-nuova-legge/
    La sinistra farà schifo, ma anche chi crede alle minchiate del silvio mi fa ridere.
    L’ inettitudine di 10 anni di berlusconismo in cui non è stato fatto assolutamente niente per ridurre la spesa pubblica, che gradualemente sarebbe stato possibilissimo ha fatto incancrenire la situazione, e il fatto che la sinistra non ne aveva nessuna intenzione è una puerile scusa, chi sa benissmo cosa bisognava fare come il SIlvio e poi non lo fa è molto peggiore.
    I tagli della spesa pubblica sono possibili solo gradualmente a meno di non voler distruggere i residui di stato di diritto in italia, per ogni dipendente che lasci a casa dovrai pagare un preavviso di licenziamento e tutto il TFR, quindi mediamente l’effetto sui conti della stato si vede dopo 2 anni, al momento è un aumento di spesa. quindi chi dice BASTA LASCIRE A CASA I DIPENDENTI STATALI INUTILI deve prima trovare i soldi necessari a superare la transizione.
    O forse il rispetto dei contratti da parte delo stato per qualche CRIPTOSTATALISTA è un optional?

     
    • Alberto Revelant

      23 giugno 2013 at 18:28

      Pierino60 è evidente che l’articolo vuole mettere ben in evidenza come una parte politica, per cui Liberty non ha particolare simpatia per quanto ho potuto leggere in post precedenti, sia sempre e comunque presa a mazzate dalla magistratura, mentre un’altra parte politica stranamente ne combina di cotte e di crude alla stessa maniera, ma viene sempre graziata da media e giornali. Qualche dubbio non le sorge? Il problema è mettiamo che domani un movimento veramente liberale, sia sul piano economico quanto sociale, si impunti perchè questi signori che decidono della vita e della morte delle persone debbano pagare in proprio i propri errori, secondo lei che cosa succederebbe? Estote Parati dicevano i latini.

       
      • pierino60

        24 giugno 2013 at 10:54

        Il dubbio mi sorge, dato che nella realtà dei fatti inchieste e processi nei confronti di personaggi di sinistra ci sono tanto quanto nei confronti di personaggi di destra, solo che la massa di babbei che crede ad ogni stronzata del proprio giornale di riferimento considera SEMPRE colpevoli i nemici del partito fidandosi ciecamente anche di bufale colossali e innocenti gli amici del PARTITO.
        La banche in mano a cretini di destra hanno fatto cose paragonabili a quelle in mano a cretini di sinsitra, ma i casi BPM, CARIGE e altri simili vengono accuratamente taciuti.
        La presunzione di innocenza vale sempre e solo per gli amici, sia tra i babbei di sinistra e che tra i babbei di destra.
        Casi di persecuzione giudiziaria, politica e mediatica nei confronti della sinistra non sono mai esistiti secondo qualcuno?
        Mi risulta che le indagini, per esempio, sui casi “COOP ROSSE”, “TELEKOM SERBIA” E “MITROHKIN” siano finiti TUTTI con assoluzioni piene per inesistena del reato o mancanza assoluta di prove, dopo anni di merda scaricata su persone alla prova dei fatti assolutamente innocenti da parte dei leccapiedi del SIlvio.
        Mi spiace ma la destra italiana è assolutamente uguale alla sinistra anche da questo punto di vista.
        In realtà l’unica differenza dal punto di vista dei media è che le schifezze di giornaletti berlusconiani vendono pochissime copie e sono tenute in piedi da contributi pubblici o come nel caso del Giornale da continui finanziamenti a fondo perduto da parte del loro padrino politico.
        Faccio notare che l’argomento principale della destra contro la magistratura è che i POLITICI doverebbero essere cosiderati intoccabili dalla magistratira nel caso di reati comuni.
        A me sembra una stronzata.
        Se VERAMENTE si volesse responsabilizzare la magistratura si potrebbe fare come in molti altri stati:
        dare la possibilità al cittadno di rivalersi contro lo stato e SE HA RAGIONE poi dare allo stato l’obbligo di punire il magistrato.
        Ma questo non piace ai cretini pseudogarantisti perchè se un politco è veramente un delinquente non ci può fare niente.
        Tutte le leggi proposte invece puntano solo a dare al politico la possibilità di bloccare chi cerca di scavare nel marcio.
        I trainariciuti berlusconiani sono identici a quelli di sinistra.

         
  2. Giovanni Tappeti

    23 giugno 2013 at 00:15

    Evviva la verità !

     
  3. libertyfighter

    24 giugno 2013 at 17:48

    @Pierino60
    Già, per fortuna non è una difesa di Berlusconi, perché ipotizzare la stampa di moneta ad libitum per risolvere la crisi è da cazzoni avariati.
    Peccato che gli altri, quelli che inoltre sono pure froci e pedofili, propongano invece una combo di aumento di tassazione, esproprio di capitale E pure stampa di moneta.

     
  4. libertyfighter

    24 giugno 2013 at 18:10

    Riguardo i “giornaletti” mi risulta che quanto a contributi pubblici la merda dell’Ebreo Errante campi solo con quelli, quindi non mi pare ci sia “differenza” tra i giornali di sx e di dx.
    L’Unità esce ancora, chissà quanti la comprano. Il Corriere della Sera non prende fondi pubblici?

    “Faccio notare che l’argomento principale della destra contro la magistratura è che i POLITICI doverebbero essere cosiderati intoccabili dalla magistratira nel caso di reati comuni.
    A me sembra una stronzata.
    Se VERAMENTE si volesse responsabilizzare la magistratura si potrebbe fare come in molti altri stati:
    dare la possibilità al cittadno di rivalersi contro lo stato e SE HA RAGIONE poi dare allo stato l’obbligo di punire il magistrato.”

    Non è proprio così. L’argomento principale, anche se molti pseudouomini di destra non ce l’hanno ben chiaro è che O comanda la Politica, O comanda la Magistratura. Nello stato attuale, comanda la magistratura che, proprio oggi ti ha dimostrato, può impedire ai cittadini di candidarsi, impedire ad altri cittadini di votare chi vogliono loro e può bellamente indagare chiunque a seconda di come gli pruda il cazzo, senza obbligo di trovare una vittima. L’argomento principale è che la “divisione dei poteri”, merda di compromesso inventata da gente che di potere non capiva nulla, non funziona, perché SE UN MAGISTRATO volesse far fuori un politico, può farlo tranquillamente e facendo pagare tutto al cittadino, mentre SE UN POLITICO volesse far fuori un magistrato, non può farlo neppure se questo magistrato si incula periodicamente accusa e difesa nei processi che tiene. Se poi si trombasse pure i bambini figli delle persone coinvolte, a giudicarlo sarebbe sempre e comunque un altro magistrato, con il “rischio”, ovvero la certezza di fare un bel cartello “cane non mangia cane” e quindi non far nulla.

    Dal 1993 quando per far fuori Craxi si decise di mettere il culo a 90° prono ad una magistratura CON OBBLIGO DI PERSEGUIRE qualunque reato anche non denunciato e quindi di fatto, col DIRITTO DI ARBITRIO, in Italia l’ultima parola la hanno i magistrati, che guarda caso non sono neanche votati dai cittadini. Risultato: le elezioni non servono ad un cazzo, alla politica è concesso di mangiare, ma senza disturbare il manovratore e il manovratore fa il cazzo del comodo suo non rendendo conto a nessuno.
    A chi rende conto la magistratura? A se stessa, sveglia Pierino!!!!
    Funziona un potere che rende conto a se stesso? NO NO e NO!

    Che a sx siano talmente coglioni, ma talmente coglioni, ma pure decerebrati dal regalare il culo vita natural durante alla magistratura, al solo scopo di togliersi di mezzo UN politico dell’altra sponda, con l’unico difetto che li batte ripetutamente, ciò non significa che dobbiamo essere tutti coglioni come il politico medio sinistro.

    Il fatto che si parli di “reati comuni” non cambia una mazza nel discorso. In principio e solo in principio sarebbe logico che chi si macchia da politico di “reati comuni” fosse perseguito. Ma siccome in Italia si può perseguire qualunque cittadino sulla base di un qualsivoglia sospetto, senza dover rendere conto a nessuno e senza pagare il fio di indagini sbagliate, quello che avviene è che si fanno 1250 indagini indirizzate verso un obbiettivo politico che ci si prefigge di distruggere, si spendono tonnellate di soldi dei contribuenti (tanto sticazzi, chissenefrega..) e alla fine chiunque sia il politico, di qualunque schieramento sia, con 200000 leggi a disposizione, si trova di sicuro un motivo per incriminarlo.
    E se proprio non dovesse accadere.. sticazzi, paga Pantalone.

    La SX, la parte politica che mi pare tu appoggi di più, non ha mai guardato questo fatto, nonostante i magistrati si siano fottuti anche parecchi dei loro (si pensi a Mastella) quando qualcuno provava a riportarli nei ranghi.
    Ma l’obbiettivo “far fuori il Berlusca” è più importante ed è sempre stato più importante di “impedire che il popolo venga SOGGIOGATO DALLA MAGISTRATURA”

    D’altra parte sono gli eredi di quelli che il popolo lo sterminava a botte di 30M di individui, quindi cosa vuoi gliene fotta.

    La destra, coglioni altrettanto, sicuramente solo perché la persecuzione su Berlusconi li colpisce direttamente, qualcosa la dice. Certo, sono interessati. Ma rimane il fatto che sulla magistratura hanno ragione loro.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: